A A A

Verifica di Progetto

La verifica di progetto è un’attività prevista dall’art. 26 del Codice Appalti (D.lgs. 50/2016 s.m.i.) e si pone l’obiettivo principale di ridurre i rischi di varianti o riserve nel corso dell’appalto di un’opera pubblica.

Il codice degli appalti prevede che una Stazione Appaltante effettui la verifica preventiva della progettazione per verificare la rispondenza degli elaborati progettuali ai documenti di cui all’articolo 23 del medesimo decreto, nonché la loro conformità alla normativa vigente.

Per lo svolgimento della verifica preventiva della progettazione di lavori di importo pari o superiore a venti milioni di euro, La stazione appaltante deve affidarsi ad organismi di controllo accreditati ai sensi della norma europea UNI CEI EN ISO/IEC 17020.

Le prestazioni offerte da ITALCERTIFER S.p.A includono le seguenti attività:

  • assistenza al RUP, nelle diverse fasi nelle quali si articolano i processi di verifica e validazione e assistenza nelle attività da svolgersi prima dell'approvazione e in contraddittorio con il progettista. ITALCERTIFER governa il processo di verifica come un “percorso tecnico partecipato” progettista-verificatore-RUP, favorendo il coinvolgimento del gruppo di progettazione a più livelli, essendo questo un requisito fondamentale per garantire la qualità della prestazione;
  • ­verifica preventiva della unità progettuale, della conformità dei progetti (esecutivo o definitivo rispettivamente, al progetto definitivo o al progetto di fattibilità)
  • assistenza nelle attività da svolgersi prima dell'approvazione e in contraddittorio con il progettista;
  • verifica della conformità degli elaborati e loro conformità alla normativa vigente;
  • verifica e accertamento dei seguenti aspetti:
    • completezza della progettazione;
    • coerenza e completezza del quadro economico in tutti i suoi aspetti;
    • appaltabilità della soluzione progettuale prescelta;
    • presupposti per la durabilità dell'opera nel tempo;
    • minimizzazione dei rischi di introduzione di varianti e di contenzioso;
    • possibilità di ultimazione dell'opera entro i termini previsti;
    • sicurezza delle maestranze e degli utilizzatori;
    • adeguatezza dei prezzi unitari utilizzati;
    • manutenibilità delle opere, ove richiesta.